L'ASTRONOMIA PER PASSIONE

  
  
  
Login  -  Registrati  -  Dimenticato i dati?

ALMA ai confini dell'universo con A2744_YD4

Gas e polvere di A2744_YD4
 
Gas e polvere di A2744_YD4
 
In un colpo solo, ALMA (Atacama Large Millimeter/submillimeter Array) osserva la sua galassia più distante e la scopre anche piena zeppa di polvere derivante dalla morte delle primissime generazioni di stelle. La galassia si chiama A2744_YD4, risale a un universo di 600 milioni di anni ed è stata scoperta da un team di astronomi della UCL: si tratta della galassia più distante nella quale siano stati trovati ossigeno e polvere
La distanza è stata confermata dallo strumento X-Shooter a bordo del Very Large Telescope
 
 
La polvere cosmica si compone principalmente di silicio, carbonio e alluminio in grani delle dimensioni pari a un milionesimo di centimetro, creati nel momento in cui le prime stelle sono morte in spettacolari esplosioni di supernova
Per osservare la galassia è stato sfruttato l'ammasso galattico Abell 2744 e l'effetto di lente gravitazionale a esso legato, in grado di amplificare la luce degli oggetti posti in zone più distanti rispetto alla nostra linea di vista. La luce di A2744_YD4 è stata amplificata di 1.8 volte.
Per quanto riguarda l'ossigeno ionizzato, invece, si tratta della più distante osservazione mai realizzata a oggi. 
La quantità di polvere presente è stimata in circa sei milioni di volte la massa del Sole mentre la massa totale della galassia, dal punto di vista stellare, è stimata in due miliardi di masse solari. Il team di scienziati ha misurato anche il tasso di formazione stellare in A2744_YD4 trovando una produzione di 20 masse solari ogni anno, molto alta rispetto alla "misera" stella prodotta annualmente dalla nostra Via Lattea. Analizzando i dati si ritiene che questa galassia sia stata colta non molto tempo dopo la sua formazione, il che può fornire molte indicazioni sui tempi di accensione delle prime stelle dell'universo. Il tempo richiesto per la formazione di polvere è di circa 200 milioni di anni il che significa che la formazione stellare è iniziata 200 milioni di anni prima rispetto all'età della galassia al momento dell'osservazione.
 
La fonte è Phys.org

Forse potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:
03/07/2017 - Molecole organiche complesse già in tenera età - Osservazioni di ALMA mirate alla giovanissima protostella HH212 in Orione rivelano la presenza di molecole complesse considerate la base della futura ...
04/07/2017 - Da periferia a centro nella formazione planetaria - Per la prima volta è stata possibile, tramite ALMA, una misura quantitativa del materiale che cade nel disco circumstellare dalla zona esterna: molto ...
06/07/2017 - Come nascono i pianeti dalle stelle morte - Osservazioni submillimetriche mostrano un arco di fianco la pulsar Geminga: se si trattasse di un fronte d'urto spiegherebbe il meccanismo di acquisiz...
11/07/2017 - SN1987A: dalla morte alle nuove stelle - Osservazioni di ALMA nel cuore della supernova SN 1987A mostrano sacche discrete di gas e polvere in condizioni molto simili a quelle di formazione st...
11/07/2017 - Tanti solchi, ma basta una super-Terra - Basta una singola super-Terra a giustificare l'elevato numero di solchi presenti nel disco protoplanetario osservato da ALMA intorno a HL Tauri e TW H...
14/07/2017 - Galassie a diversa velocità di rotazione - Uno studio del SISSA mostra come la diversa velocità di rotazione delle galassie a spirale rispetto alle ellittiche sia legata al momento angolare del...
21/07/2017 - La miglior stima della quantità di gas molecolare - La somma di osservazioni effettuate dai maggiori telescopi per ottenere la stima migliore della quantità di gas molecolare negli ammassi di galassie d...
31/07/2017 - Quattro quasar in posizione ideale - Uno studio della Iowa University fa luce sul meccanismo che determinò la fine della formazione stellare in galassie giganti: i quasar potrebbero aver ...
06/07/2017 - La frammentazione nella nascita stellare - Osservato il moto del gas di ammoniaca all'interno di un filamento che sta dando vita a nuove stelle. Il Very Large Array fa un po' di luce sulla fram...
12/07/2017 - Una reionizzazione iniziata molto presto - L'osservazione di diverse piccole galassie a formazione stellare avvolte in una nebbia di idrogeno neutro, insieme ad altre immerse in gas ionizzato, ...
17/07/2017 - L'equilibrio tra gas in arrivo e stelle in uscita - Simulazioni alla Swinburne University of Technology mostrano come il punto di equilibrio tra la quantità di gas in entrata nelle prime galassie e il t...
21/07/2017 - Nuove tracce di formazione stellare galattica - Attraverso lo studio infrarosso di 26 nubi, un team di astronomi riesce a unificare i modelli di formazione stellare: disco e getto vanno di moda anch...
27/07/2017 - L'abbraccio tra Davide e Golia - Hubble Space Telescope immortala l'abbraccio gravitazionale tra la gigante NGC 1512 e la nana NGC 1510, mostrando come eventi simili siano il preludio...
27/07/2017 - Orione: tre popolazioni successive di stelle - I dati del VLT di ESO lasciano spazio all'ipotesi di formazione stellare a cascata: tre popolazioni di stelle distanziate, per nascita, da circa un mi...
07/08/2017 - Campi magnetici contro l'efficienza stellare - Dalla polarizzazione dei filamenti a quella dei nuclei più densi di formazione stellare: il motivo della mancata efficienza nel processo che genera nu...
03/07/2017 - Un nuovo componente per il gruppo di M81 - Scoperta una galassia nana sferoidale nel gruppo di M81: potrebbe essere una galassia satellite della galassia nana, già nota, BK5N...
07/07/2017 - Ricostruzione perfetta di una galassia curvata - La lente gravitazionale consente di osservare lontano ma distorce molto gli oggetti: una galassia distante 11 miliardi di anni luce è stata ricostruit...
14/07/2017 - Nuovo superammasso a 4 miliardi di anni luce - A 4 miliardi di anni luce, astronomi scovano un superammasso galattico finora passato inosservato nei Pesci. La rete cosmica si arricchisce di un nuov...
14/07/2017 - Una lente fino a 10 miliardi di anni luce - Un anello di Einstein per scoprire una galassia distante 10 miliardi di anni luce tramite il Telescopio Canarias. ...
17/07/2017 - 158 stelle e relative abbondanze chimiche - Per la prima volta sono state mappate 158 stelle appartenenti a una galassia nana nel Sagittario, in termini di abbondanze chimiche riguardanti sedici...
18/07/2017 - Antichi impatti che hanno forgiato la Via Lattea - Una serie di asimmetrie osservate nei dati della Sloan Digital Sky Survey consente a un team della University of Kentucky di risalire alle cause che r...
19/07/2017 - Raggi gamma intrappolati nel centro galattico - Osservazioni spaziali di Fermi e terrestri di HESS mostrano un intasamento nel viaggio dei raggi cosmici altamente energetici con un alone gamma nel c...
21/07/2017 - Relazione forte tra buco nero e forma galattica - Uno studio basato sulla forma delle galassie svela una relazione molto forte tra l'apertura dei bracci galattici e la massa del buco nero centrale...
25/07/2017 - Una lente che si fa in quattro - Dai dati della survey Pan-STARRS, per serendipity, esce un candidato a lente gravitazionale quadrupla, uno dei pochi casi finora osservati...
27/07/2017 - Galassie con il contributo esterno - Il materiale che compone le galassie maggiori deriva in larga parte dal contributo fornito dal vento galattico generato dalle esplosioni di supernova ...
31/07/2017 - Una supernova superluminosa che spazza metalli - Non sembra esserci relazione tra la metallicità di una galassia e la possibilità che al suo interno possano aver luogo supernovae superluminose....
08/08/2017 - I buchi neri sarebbero decine di milioni - Uno studio della UCI mostra come nella Galassia possano esistere decine di milioni di buchi neri di grande taglia. Pochi, però, si troverebbero in sis...
05/07/2017 - Una pulsar con glitches e wobbles - A dieci mila anni luce da noi, la pulsar Psr B1828-11 presenta delle anomalie che i modelli non si sarebbero mai attesi: variazioni di velocità e vari...
24/07/2017 - Supernovae da record - La supernova Ia più amplificata di sempre da un effetto di lente gravitazionale e una supernova di tipo II a 10 miliardi di anni luce da noi. ...
07/08/2017 - Mini-buchi neri che uccidono le stelle di neutroni - Nulla di comprovato, ma la presenza di mini-buchi neri di derivazione primordiale potrebbe spiegare tante cose: dai metalli pesanti alla mancanza di s...
30/07/2017 - Una cometa per il cacciatore di supernovae - La survey dedicata alla scoperta di fenomeni transitori come le supernovae si imbatte nella prima scoperta di una cometa, probabilmente a causa di un ...

Prossima diretta

Occhi al Cielo

Per i più piccoli

Astropillola

Cielo di oggi(Dettagli)

Sole
S: 07:02, T: 19:02
Distanza 1.00245 UA


Luna
S: 12:00, T: 22:16
Fase: 29% (Cresc.)

Satelliti principali

ISS (ZARYA)
Accadde Oggi
  • (1992) - lanciata la Mars Observer (NASA)
Gallery utenti

Partner

International Physicist Network

Media Sponsor

SIAMO IN DIRETTA

Da questo momento puoi accedere alla nostra diretta. Controlla il riquadro sulla destra per aggiungerti alla AstroChat.

ALERT ISS!

La Stazione Spaziale Internazionale sta passando nel cielo in questo momento. Per maggiori informazioni cliccare qui